Il presidente della Lega, Casini, spiega i provvedimenti per ridurre i consumi di elettricità negli stadi

Anche la Serie A fa i conti con le bollette della luce. Il presidente della Lega, Lorenzo Casini, ai microfoni di Radio Rai Sport ha spiegato i provvedimenti assunti per ridurre il consumo di elettricità negli stadi.

Al momento non sono previsti cambi di orari per ridurre le partite in notturna. E questo perché, ha spiegato, l’utilizzo del Var e della Gol Line Technology (e del sistema per il cosiddetto fuorigioco semi-automatico, da ottobre) richiede comunque l’accensione dei riflettori per avere immagini ottimali. E quindi, relativamente alla gara, giocare di giorno o in notturna cambia poco.

Saranno invece ridotti i tempi di accensione degli impianti di illuminazione prima e dopo le gare. In questo modo, si conta di ridurre del 25-30% l’impiego di energia elettrica.

L’altro provvedimento riguarda la sostituzione delle lampade con quelle a led, a risparmio energetico.

Sarà inoltre incentivata l’installazione di pannelli fotovoltaici per l’autoproduzione di energia. Attualmente ne è dotato solo il 16% degli stadi di Serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.