L’1-1 finale tra Germania e Svizzera garantisce il passaggio agli ottavi di finale ad entrambe le squadre, con i tedeschi che si classificano primi nel gruppo A. Festa Ungheria che blinda il terzo posto con una rete al fotofinish. Scozia eliminata.

Nel terzo e ultimo turno del Gruppo A di Euro 2024, Germania e Svizzera hanno chiuso il match con un pareggio per 1-1, assicurandosi il passaggio agli ottavi di finale rispettivamente come prima e seconda del girone. Il match, giocato al Deutsche Bank Park, ha visto momenti di grande intensità e colpi di scena. L’arbitro Orsato ha annullato un gol a Andrich per un fallo di Musiala su Aebischer nel primo tempo, mentre il vantaggio iniziale degli svizzeri è stato siglato da Ndoye al 28’ su assist di Freuler. La reazione tedesca è arrivata nel recupero del secondo tempo con un colpo di testa di Fullkrug al 91’.

Germania-Svizzera 1-1 Alla ricerca di punti per avanzare, la Svizzera ha optato per una formazione con Shaqiri in panchina e Embolo al centro dell’attacco, supportato da Ndoye e Rieder. Yakin ha schierato una squadra equilibrata con Widmer, Xhaka, Freuler e Aebischer in mediana. La Germania, con il passaggio del turno già in tasca grazie alle vittorie su Scozia e Ungheria, ha confermato la sua formazione titolare con Kroos e Andrich davanti alla difesa e Musiala, Gundogan e Wirtz alle spalle di Havertz.

La Germania ha preso subito il controllo del gioco, ma la Svizzera si è dimostrata compatta e attenta in fase difensiva, impedendo ai tedeschi di trovare spazi per colpire. Sommer ha salvato un colpo di testa su corner e Akanji ha respinto un tiro di Gundogan, mentre Havertz non è riuscito a concludere su un cross di Mittelstadt. L’annullamento del gol di Andrich da parte di Orsato ha mantenuto il punteggio in equilibrio, dando fiducia alla Svizzera che ha iniziato a guadagnare metri. Ndoye ha portato in vantaggio la Svizzera con un colpo di testa su cross di Freuler, rendendo la partita più complicata per la Germania, che ha chiuso il primo tempo sotto di un gol nonostante i tentativi di Rudiger, Havertz e Andrich.

La ripresa è iniziata senza cambi, con Embolo subito protagonista. La Germania ha cercato di aumentare la pressione, ma ha continuato a trovare difficoltà nel superare la difesa svizzera. Nagelsmann ha introdotto Schlotterbeck e Raum per dare più spinta, e quest’ultimo ha subito sfiorato il gol con un tiro dal limite. La Svizzera ha effettuato cambi strategici, inserendo Vargas, Duah e Amdouni per mantenere fresche le energie in attacco.

Nella fase finale del match, la Germania ha cercato con insistenza il pareggio. Sané e Fullkrug sono entrati in campo per l’assalto finale. Orsato ha annullato un gol di Vargas per fuorigioco e Neuer ha effettuato una grande parata su un tiro di Xhaka. All’ultimo respiro, Fullkrug ha segnato di testa il gol dell’1-1 che ha garantito ai tedeschi il primo posto nel girone.

IL TABELLINO

Svizzera (3-4-2-1): Sommer 5; Schar 6, Akanji 6,5, Rodriguez 6; Widmer 6,5, Xhaka 6,5, Freuler 6,5, Aebischer 6; Rieder 6,5 (20′ st Vargas 5,5), Ndoye 7 (20′ st Duah 6); Embolo 6 (20′ st Amdouni 6).
A disp.: Mvogo, Kobel, Stergiou, Elvedi, Zakaria, Okafor, Steffen, Zeber, Zesiger, Sierro, Shaqiri, Jashari. All.: Yakin 6
Germania (4-2-3-1): Neuer 6,5; Kimmich 6, Rudiger 5, Tah 5 (16′ st Schlotterbeck 6), Mittelstadt 6 (16′ st Raum 6,5); Andrich 5,5 (20′ st Beier 6,5), Kroos 5,5; Musiala 6 (31′ st Fullkrug 7), Gundogan 5,5, Wirtz 6 (31′ st Sané 5,5); Havertz 5,5.
A disp.: Baumann, Ter Stegen, Gross, Fuhrich, Muller, Anton, Henrichs, Koch, Can, Undav. All.: Nagelsmann 5,5
Arbitro: Orsato
Marcatori: 28′ Ndoye (S), 46′ Fullkrug (G)
Ammoniti: Ndoye, Xhaka, Widmer (S); Tah (G)

Scozia-Ungheria 0-1: decide Csoboth.

Nell’altra tra partita del Gruppo A, l’Ungheria ha battuto la Scozia per 1-0 con un gol di Csoboth nei minuti di recupero. Questo risultato ha portato l’Ungheria al terzo posto nel gruppo, con una possibilità aritmetica di avanzare agli ottavi come una delle migliori terze classificate. La Scozia, invece, chiude il torneo all’ultimo posto del girone e torna a casa.

La partita, giocata a Stoccarda, è stata caratterizzata da poche emozioni nel primo tempo, ma l’Ungheria ha mostrato più convinzione nella ripresa, mettendo pressione alla difesa scozzese. Il momento clou è arrivato nel recupero quando Csoboth ha colpito il palo e poi segnato il gol decisivo, mentre momenti di apprensione si sono verificati per l’infortunio di Varga, trasportato fuori dal campo in barella ma senza ulteriori allarmi.

IL TABELLINO

Scozia (3-4-3): Gunn 6.5; Hendry 6, Hanley 6, McKenna 6.5; Ralston 5.5 (83′ Mclean sv), Gilmour 6 (83′ Christie sv), McGregor 5.5, Robertson 5.5 (89′ Morgan sv); McTominay 5.5, Adams 5 (76′ Shankland sv), McGinn 5 (76′ Armstrong 5.5). Ct: Clarke.
Ungheria (3-4-2-1): Gulacsi; Botka, Orban, Dardai (74′ Szalai 6); Bolla 6 (86′ Csoboth 7), Styles 5.5 (61′ A. Nagy 6), Schafer, Kerkez (86′ Z. Nagy sv); Sallai, Szoboszlai; B. Varga 6 (74′ Adam 6). Ct: Rossi.

Marcatori: 100′ Csoboth
Arbitro: Tello
Ammoniti: Styles (U), Orban (U), Schafer (U), Kleinheisler (U), McTominay (S), Csoboth (U)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *