Anche adesso che è lontano dal calcio europeo il portoghese trova il modo di scrivere un’altra pagina di storia

Se c’è una cosa che rende praticamente inimitabili Cristiano Ronaldo e Lionel Messi è il fatto che siano riusciti ad essere al top mondiale per oltre tre lusti. Nel corso della storia potrebbero esserci stati giocatori che nel loro picco hanno fatto vedere qualcosa di più e in molti citano Maradona e Ronaldo, inteso come Luis Nazario da Lima o R9. Nessuno però ha avuto la capacità di restare al massimo come lo hanno fatto loro.

E questo lo dimostra anche qualche numero, l’ultimo dei quali per il portoghese si aggiornerà con la sua prima apparizione con il Portogallo ad Euro 2024. Il 18 giugno è infatti anche il giorno di Portogallo-Repubblica Ceca. Per la prima volta nella storia infatti si avrebbe a che fare con un giocatore che va in campo per il suo sesto europeo, concludendo di fatto uno straordinario ciclo di 24 anni. Un dato esorbitante se si considera quella che è la durata media della carriera di un calciatore, che nella maggior parte di casi fatica ad essere a certi a livelli sia all’inizio che alla fine.

Ronaldo al momento è il giocatore con il maggior numero di gol realizzati in un Europeo (14), ma andando a segno diventerebbe anche il più vecchio di sempre ad avere bucato la porta nella massima rassegna continentale per nazionali. Sarebbe anche un modo per ricordare che il campione lusitano è ancora in grado di fare la differenza grazie alla sua straordinaria classe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *