Nella seconda giornata della fase a gironi di Euro 2024, importante colpo dell’Ucraina contro la Slovacchia e altrettanto importante vittoria dell’Austria con la Polonia. Finisce 0-0 la sfida serale fra Francia e Olanda.

Slovacchia-Ucraina 1-2, come è andata la partita

Sono tre punti d’oro quelli presi dall’Ucraina che batte in rimonta la Slovacchia, vittoriosa nella gara d’esordio contro il Belgio, e mantiene vive le possibilità di qualificazione agli ottavi di finale.

Dopo un buon approccio al match, la nazionale allenata da Calzona sblocca il match al 18’ con il colpo di testa di Schranz, lesto a sfruttare il buco di Zinchenko sul traversone di Haraslin. L’Ucraina reagisce, si alterna agli slovacchi che però, fanno buona guardia. Nella ripresa invece la squadra di Rebrov diventa anche concreta e prima coglie il pareggio al 9’ con Shaparenko, poi passa in vantaggio al 35’ con Yaremchuk (palo di Mudryk al minuto 34).

Slovacchia-Ucraina 1-2
Slovacchia (4-3-3):
Dubravka; Pekarik, Vavro, Skriniar, Hancko (22’st Obert); Kucka, Lobotka, Duda (15’st Benes); Schranz (41’st Sauer), Bozenik (15’st Strelec), Haraslin (22’st Suslov). All.: Calzona.
Ucraina (4-3-3): Trubin; Tymchyk, Zabarnyi, Matviyenko, Zinchenko; Shaparenko (47’st Talovierov), Brazhko (40’st Sydorchuk), Sudakov; Yarmolenko (22’st Zubkov), Dovbyk (22’st Yaremchuk), Mudryk (40’st Malinovskyi). All.: Rebrov.
Arbitro: Oliver
Marcatori: 17’pt Schranz (S), 9’st Shaparenko (U), 35’st Yaremchuk (U)
Ammoniti: Yaremchuk (U)

Euro 2024 Polonia-Austria, il resoconto del match

Nella gara delle 18, affermazione dell’Austria che batte 3-1 la Polonia che resta ferma a quota 0 in classifica e saluta Euro 2024 al contrario della nazionale di Rangnick che invece è ancora in corsa per un posto agli ottavi.

Gli austriaci provano a indirizzare a proprio favore l’incontro già al 9’ quando la zuccata di Trauner su cross di Mwene vale lo 0-1. Dopo una prima fase di gioco favorevole ad Arnautovic e compagni, cresce la Polonia che trova il pareggio alla mezzora con Piatek che raccoglie una respinta debole e fa 1-1. I polacchi giocano la carta Lewandowski, ma l’Austria prima fa l’1-2 con Baumgartner su cross di Prass (velo di Arnautovic), poi l’interista realizza l’1-3 battendo Szczesny dagli undici metri.

Polonia-Austria 1-3
Polonia (3-4-1-2):
Szczesny; Bednarek, Dawidowicz, Kiwior; Frankowski, Piotrowski (1’st Moder), Slisz (30’st Grosicki), Zalewski; Zielinski (42’st Urbanski); Buksa (15’st Lewandowski), Piatek (15’st Swiderski). A disp.: Salamon, Walukiewicz, Skorupski, Romanchuk, Puchacz, D. Szymanski, Bereszynski, S. Szymanski, Bulka, Skoras. All.: Probierz.
Austria (4-2-3-1): Pentz; Posch, Trauner (14’st Danso), Lienhart, Mwene (18’st Prass); Seiwald, Grillitsch (1’st Wimmer); Baumgartner (36’st Schmid), Laimer, Sabitzer; Arnautovic (36’st Gregoritsch). A disp.: Lindner, Wober, Hedl, Querfeld, Kainz, Daniliuc, Seidl, Weimann, Entrup, Grull. All.: Rangnick.
Arbitro: Meler (Turchia)
Marcatori: 9’pt Trauner (A), 30’pt Piatek (P), 21’st Baumgartner (A), 33’st rig. Arnautovic (A)
Ammoniti: Slisz (P), Wimmer (A), Lewandowski (P), Arnautovic (A), Szczesny (P)

Olanda-Francia, la cronaca della gara

Chi sarà la vincitrice del Girone D? Lo scoprirete nella terza ed ultima giornata. Olanda-Francia si conclude sullo 0-0 ed entrambe salgono a quota 4 punti in classifica, ma con i neerlandesi al momento avanti per aver realizzato una rete in più (parità nello scontro diretto e pari anche nella differenza reti generale).

Il primo vero squillo della partita è di marca francese ma con Griezmann che cicca clamorosamente la conclusione al 14’ da posizione favorevolissima, mentre al 17’ c’è una gran risposta di Maignan su tentativo di Gapko, Nella seconda frazione di gioco, la Francia sciupa ancora palle gol con Griezmann, mentre il Var non convalida la rete di Simons per fuorigioco.

Olanda-Francia 0-0
Olanda (4-3-3):
 Verbruggen; Dumfries, De Vrij, Van Dijk, Aké; Reijnders, Schouten (28’st Veerman), Simons (28’st Wijnaldum); Frimpong (28’st Geertruida), Depay (34’st Weghorst), Gakpo. A disp.: Bijow, Flekken, De Ligt, Van de Ven, Blind, Malne, Brobbey, Maatsen, Zirkzee, Bergwijn, Gravenberch. All. Koeman.
Francia (4-3-3): Maignan; Koundé, Saliba, Upamecano, Theo Hernandez; Kanté, Tchouaméni, Rabiot; Dembélé (dal 30’st Coman), Griezmann, Thuram (30’st Giroud). A disp.: Samba, Areola, Pavard, Mendy, Camavinga, Mbappé, Kolo Muani, Zaire-Emery, Fofana, Clauss, Konaté, Barcola. All. Deschamps.
Arbitro: Taylor (ENG)
Ammoniti: Schouten (O)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *