La formazione di Londra ha spesso avuto protagonisti del Bel Paese

Il Chelsea sta per scegliere chi prenderà il posto di Pochettino sulla sua panchina. Da ormai diversi giorni di due nomi per la panchina dei Blues: Enzo Maresca o Roberto De Zerbi. Secondo le ultime indiscrezioni giornalistiche il primo sarebbe il favorito, ma il fatto che comunque vada in panchina sia destinato ad arrivare un tecnico italiano rinnova una vecchia tradizione per il club londinese.

Se Maresca, oggi al Leicester, dovesse diventare l’allenatore, sarebbe il settimo manager proveniente dall’Italia per il Chelsea. Il primo ad inaugurare la tradizione è stato Gianluca Vialli che per un periodo fu allenatore e giocatore. Successivamente è stato il truno di Claudio Ranieri, Carlo Ancelotti, Roberto Di Matteo, Antonio Conte e Maurizio Sarri. L’ex tecnico di Napoli, Juventus e Lazio è stato l’ultimo di una lunga tradizione, in cui quasi tutti gli allenatori italiani hanno lasciato un segno importante nella storia di uno dei più importanti club inglesi.

Maresca arriverebbe a Londra dopo una promozione in Premier League ottenuta con il Leicester. Il tecnico, con un passato da centrocampista di ottimo livello, aveva iniziato la sua carriera da allenatore della squadra under 23 del Manchester City e senza troppa fortuna aveva avuto un’esperienza a Parma in Serie.

Le notizie che provengono dall’Inghilterra riferiscono del fatto che mancherebbero soltanto alcuni dettagli per la chiusura dell’accordo, per il quale sarebbe necessario anche che il Chelsea paghi un indennizzo all’attuale club del tecnico. Una dimostrazione concreta del fatto che il Chelsea punta molto su Maresca per avviare un progetto che possa riportare la squadra a livelli più alti rispetto all’ultima stagione che si è conclusa con il sesto posto in Premier League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *